Parrocchia San Pietro apostolo in San Pietro all'Olmo
Parrocchia Santi Giacomo e Filippo in Cornaredo
Nostra Signora di Sheshan - preghiera

Nostra Signora di Sheshan
Shangai
(preghiera di Benedetto XVI e note)




Vergine Santissima, Madre del Verbo incarnato e Madre nostra,
venerata col titolo di “Aiuto dei cristiani” nel Santuario di Sheshan,
verso cui guarda con devoto affetto l’intera Chiesa che è in Cina,
veniamo oggi davanti a te per implorare la tua protezione.
Volgi il tuo sguardo al Popolo di Dio e guidalo con sollecitudine materna
sulle strade della verità e dell’amore, affinché sia in ogni circostanza
fermento di armoniosa convivenza tra tutti i cittadini.

Con il docile “sì” pronunciato a Nazaret tu consentisti
all’eterno Figlio di Dio di prendere carne nel tuo seno verginale
e di avviare così nella storia l’opera della Redenzione,
alla quale cooperasti poi con solerte dedizione,
accettando che la spada del dolore trafiggesse la tua anima,
fino all’ora suprema della Croce, quando sul Calvario restasti
ritta accanto a tuo Figlio che moriva perché l’uomo vivesse.

Da allora tu divenisti, in maniera nuova, Madre
di tutti coloro che accolgono nella fede il tuo Figlio Gesù
e accettano di seguirlo prendendo la sua Croce sulle spalle.
Madre della speranza, che nel buio del Sabato santo andasti
con incrollabile fiducia incontro al mattino di Pasqua,
dona ai tuoi figli la capacità di discernere in ogni situazione,
fosse pur la più buia, i segni della presenza amorosa di Dio.

Nostra Signora di Sheshan, sostieni l’impegno di quanti in Cina,
tra le quotidiane fatiche, continuano a credere, a sperare, ad amare,
affinché mai temano di parlare di Gesù al mondo e del mondo a Gesù.
Nella statua che sovrasta il Santuario tu sorreggi in alto tuo Figlio,
presentandolo al mondo con le braccia spalancate in gesto d’amore.
Aiuta i cattolici ad essere sempre testimoni credibili di questo amore,
mantenendosi uniti alla roccia di Pietro su cui è costruita la Chiesa.
Madre della Cina e dell’Asia, prega per noi ora e sempre. Amen!



Cenni storici
La Chiesa cattolica è presente a Shanghai dal 1608 con il gesuita ligure Lazzaro Cattaneo; ora è sede di diocesi, suffraganea dell'Arcidiocesi di Nanchino. La chiesa cattorica tuttavia da queste parti ha avuto una vita piuttosto tribolata soprattutto per diverse rivolte cha hanno insanguinato quel Paese e, negli ultimi decenni, per i difficili rapporti con il governo comunista.
Il Santuario di "Nostra Signora Aiuto dei Cristiani" (più comunemente "Nostra Signora di Sheshan" - o She Shan) sorge su una collina non lontano dalla città ed è mèta di molti pellegrinaggi da tutta l'Asia in particolare nel mese di maggio (tollerati dal regime solo qui, e non senza problemi). La costruzione attuale è stata realizzata fra gli anni 1925 e 1935, fortemente danneggiata durante la c.d. rivoluzione culturale lanciata da Mao Zedong, (1966/1976) ma risistemata. È il più grande edificio di culto cristiano dell'Asia orientale.
Già in precedenza sulla collina di Sheshan (da cui il nome del Santuario) era stata edificata una chiesa, sin dal 1863 da missionari gesuiti, sorta dove prima era stato un monastero buddista in rovina. E già in quegli anni per via di una rivolta locale vi furono incendi, distruzioni e ricostruzioni; verso la fine del secolo lungo la salita sorsero anche due cappelle (al Sacro Cuore di Gesù e a Sua Madre) e una Via Crucis di quattordici stazioni. Nel 1942 Pio XII eresse la chiesa di Sheshan a basilica minore. Nel 2000 sul campanile fu posta un'alta statua (quasi 5 metri) della Madonna che tende il Bambino verso il Cielo, copia di quella andata perduta durante i disordini cennati dianzi.
Nel 1874 Pio IX concesse ai pellegrini che si recavano a Sheshan nel mese di maggio (il mese della Madonna) l'indulgenza plenaria.
Nel 2007 Benedetto XVI ha istituito, per il 24 maggio, ricorrenza di Nostra Signora Aiuto dei Cristiani, la "Giornata mondiale di preghiera per la Chiesa in Cina" (nel contesto di una articolata lettera del 27 maggio dello stesso anno indirizzata ai cattolici nella Repubblica Popolare Cinese).

     
la lettera di Benedetto XVI           nota esplicativa (lettera)


    @ Parrocchia di Cornaredo        @ Parrocchia di San Pietro    


maggio 2020 (pag. 7047) - invio alla redazione di segnalazioni su questa pagina -
www.comunitasantiapostoli.it/dett/dett_sheshan.asp
 
gr. 4898