Parrocchia San Pietro apostolo in San Pietro all'Olmo
Parrocchia Santi Giacomo e Filippo in Cornaredo
la Bacheca

Contrasto alla pandemia
Decreto del Vicario Generale
circa alcune misure
- settembre 2021 -



1. I Ministri ordinati: vescovi, presbiteri e diaconi.
2. Gli accoliti e i Ministri straordinari della Comunione.
3. I catechisti e gli educatori maggiorenni: sono quindi inclusi sia gli educatori professionali che volontari, sia i coordinatori degli oratori che coloro che operano nei gruppi medie, adolescenti, 18enni e giovani.
4. Gli operatori maggiorenni dei doposcuola gestiti dalle Parrocchie.
5. Gli operatori maggiorenni delle scuole di italiano gestite dalle Parrocchie.
6. Gli operatori maggiorenni di qualsiasi attività didattica o educativa gestita direttamente dalle Parrocchie.
7. I coristi e i cantori.
Per prestare il servizio di accoliti o Ministri straordinari della Comunione – sia durante la Celebrazione Eucaristica che al di fuori della stessa – il servizio educativo in presenza e quello di cantori, le persone interessate devono trovarsi in almeno una delle condizioni seguenti:
1. Aver ricevuto da almeno 14 giorni la prima dose di vaccino contro il COVID-19;
2. Essere guarite da non oltre 180 giorni da un’infezione da SARS-CoV-2;
3. Essersi sottoposte con esito negativo a uno dei test diagnostici per il SARS-CoV-2 approvati dal Ministero della Salute da non oltre 48h.
Coloro che possiedono un certificato medico di esenzione dalla vaccinazione devono trovarsi in una delle condizioni precisate dal punto 2 e dal punto 3 del precedente elenco.
Alle persone interessate dal provvedimento – esclusi i Ministri ordinati – viene chiesto di firmare una dichiarazione sul proprio stato di salute attuale (cioè, di non soffrire di sintomi influenzali; di non essere in isolamento o quarantena; di non aver avuto contatti stretti con persone positive per quanto di propria conoscenza nei 14 giorni precedenti, salvo diversa disposizione dell’Autorità sanitaria che può abbreviare questo periodo in casi specifici) e l’impegno ad astenersi dal proprio servizio nel caso in cui ci si venga a trovare in una delle tre condizioni elencate (sintomi influenzali; isolamento o quarantena; contatto stretto con positivo) nonché l’impegno a prestare il proprio servizio solo in presenza di una delle 3 condizioni stabilite dal Decreto (vaccinazione; guarigione; test negativo; certificato di esenzione).

 
da ''InCammino Insieme'' n. 37 del 12 settembre 2021
 
 
    @ Parrocchia di Cornaredo        @ Parrocchia di San Pietro    


settembre 2021
pg. 41043 - gr.21330
- invio alla redazione di segnalazioni su questa pagina -
www.comunitasantiapostoli.it/bac/ba_220910norme.asp