Parrocchia San Pietro apostolo in San Pietro all'Olmo
Parrocchia Santi Giacomo e Filippo in Cornaredo
Caritas
Cornaredo e San Pietro all'Olmo
la Bacheca


 
Ucraina:
l'impegno delle Caritas
a sostegno della popolazione

 
In Ucraina la situazione è sempre più grave con la capitale Kiev sotto assedio, si temono sempre più vittime civili e il rischio di una catastrofe umanitaria. Sono già centinaia di migliaia sfollati e rifugiati nei Paesi limitrofi.
In questo quadro è sempre più difficile l’opera di soccorso della Caritas in Ucraina che moltiplica gli sforzi per far fronte ai bisogni immediati, ma anche per dare ascolto e sostegno psicologico alla popolazione sconvolta dalla follia della guerra.
Considerando la potenziale rapida escalation, le Caritas attive in Ucraina avranno bisogno di adattare le attività in base alle necessità che si presenteranno.
Particolare attenzione è rivolta ai minori, in parte alloggiati presso 22 case famiglia, ma soprattutto ai tanti bambini ospitati negli orfanotrofi pubblici. La Caritas ha messo a disposizione nella parte più occidentale del paese 5 strutture di accoglienza dove assistere questi bambini.

Gli operatori stanno cercando di mantenere in attività tutta la rete dei centri polivalenti che sono stati attrezzati per aiutare i tanti sfollati di questa lunga crisi che ha coinvolto il paese.
  • Servizi per l’accoglienza: luoghi sicuri, caldi, dotati di energia elettrica, dove le famiglie sfollate potranno ricevere informazioni aggiornate, pasti, forniture igieniche e un supporto psicosociale;
  • Servizi di trasporto: Il personale della Caritas e i volontari saranno mobilitati e formati per fornire servizi di trasporto alle famiglie sfollate in modo che possano raggiungere amici, familiari;
  • Evacuazione e protezione dei bambini ospiti delle case famiglia;
  • Fornitura di pasti;
  • Servizio docce e lavanderia
  • "Child Friendly Spaces", luoghi dove verrà offerto un sostegno psico-sociale ai bambini anche attraverso sportive e ricreative, piccoli laboratori, per aiutarli ad elaborare il trauma;
  • Supporto psicologico alle famiglie e alle persone con bisogni speciali

  • La solidarietà si è estesa anche nei paesi limitrofi dove i profughi si stanno riversando.
    Come confermato dalle Caritas e dai contatti locali, molti rifugiati, in particolare, donne, bambini e anziani, arrivano in Moldova e in Romania camminando.
    Le Caritas della Polonia, Moldova e Romania, in collaborazione con istituzioni e le ong locali, sono in prima fila nell’organizzazione dell’accoglienza e chiedono un aiuto per far fronte a tale emergenza. Hanno mobilitato i volontari delle parrocchie che, insieme al personale Caritas, formeranno team di intervento per offrire cibo, articoli per l’igiene, servizi di accoglienza e programmi speciali per i bambini.
    Registriamo infine una grande mobilitazione solidale in tutta Europa, con iniziative per la pace e di prossimità alle comunità di ucraini/e che vivono in Italia e negli altri paesi europei. In Italia molte ucraine impregnate in servizi di cura nelle nostre famiglie esprimono preoccupazione per la sorte dei loro familiari. Sono 230 mila gli ucraini che vivono stabilmente nel nostro paese, l’80 per cento sono donne che lavorano nei servizi di assistenza e cura.

    Caritas Ambrosiana, ringrazia quanti stanno già sostenendo con generosità gli interventi umanitari in atto e rinnova l’appello alla raccolta fondi. Accoglie e rinnova l’invito che la Presidenza della Cei ha fatto a tutte Chiese che sono in Italia a unirsi in una corale preghiera per la pace e ad aderire alla Giornata di digiuno indetta da Papa Francesco per il prossimo 2 marzo per la conversione dei cuori e per invocare il dono della pace.

    Sostieni gli interventi di emergenza della rete Caritas.

    IN POSTA: C.C.P. n. 000013576228 intestato Caritas Ambrosiana Onlus - Via S. Bernardino 4 - 20122 Milano.
    CON BONIFICO BANCARIO: C/C presso il Banco BPM Milano, intestato a Caritas Ambrosiana Onlus IBAN:IT82Q0503401647000000064700.
    CAUSALE OFFERTA: Conflitto in Ucraina.
    Per motivi di privacy le banche non inviano i dati di chi fa un bonifico per sostenere i nostri progetti.
    Se vuoi ricevere la ricevuta fiscale o il ringraziamento per la tua donazione contatta il numero dedicato ai donatori: 02.40703424.

    IMPORTANTE: Caritas Ambrosiana non effettua raccolte di vestiti, generi alimentari, medicinali, coperte o qualsiasi altro bene in quanto non possiamo garantire il trasporto di questi prodotti vista la situazione di conflitto in atto, le procedure doganali e i costi di trasporto. Caritas Ambrosiana raccoglie solamente offerte in denaro. Caritas Ambrosiana invita le Caritas sul territorio della diocesi ad attenersi a questa indicazione

    Per le offerte effettuate dal 1° gennaio 2021 Caritas Ambrosiana è tenuta a comunicare all’Agenzia delle Entrate i dati delle erogazioni liberali per consentire l’inserimento delle stesse nelle dichiarazioni precompilate ai fini di detraibilità e/o deducibilità fiscale.
    La scadenza per l’invio dei dati da parte di Caritas Ambrosiana è il 16 marzo 2023.
    Per poter adempiere a ciò è necessario che Caritas sia in possesso dei dati fiscali di chi effettua la donazione entro la fine del 2022.
    Comunica subito i tuoi dati quando fai una donazione così da non perdere l’occasione.
    Per effettuare l’opposizione alla comunicazione è possibile seguire la procedura indicata sul sito www.agenziaentrate.gov.it.
         
        @ Caraitas locale    

    SEGRETERIE PARROCCHIALI:
    CORNAREDO - mattino: martedì÷venerdì ore 9,30÷10,30
    pomeriggio: lunedì e giovedì ore 16÷17
    SAN PIETRO - giorni ferialiì ore 9,30÷10,30

    febbraio 2022
    pg. 41179 - gr.22116
    - invio alla redazione di segnalazioni su questa pagina -
    www.comunitasantiapostoli.it/b/ucraina/0227_caritas.asp