Parrocchia San Pietro apostolo in San Pietro all'Olmo
Parrocchia Santi Giacomo e Filippo in Cornaredo
Ascolto della Parola

Gruppi di ascolto
della Parola
testi di riferimento
- 1° incontro - 14 dicembre 2020 -

 


Primo incontro - Genesi 4, 1-16
Caino e Abele sono i primi due fratelli della storia umana, non in senso cronologico, bensì nel senso più profondo: ciascuno di noi è Abele e Caino al tempo stesso.
Possiamo riflettere sul rapporto dell’uomo di fronte al fratello in quanto altro, vicino e lontano, simile e diverso. La non accettazione della diversità dell’altro, così come l’invidia nei suoi confronti, porta alla sua soppressione.
La domanda di Dio e la voce del sangue del fratello che grida dal suolo risuonano ancora nei nostri condomini, nelle nostre periferie, nei Centri di prima accoglienza, nelle prigioni, negli ospedali, nelle baraccopoli delle città del mondo, risuona diretta e inequivocabile laddove la fraternità umana è uccisa dall’interesse economico, dall’odio, dall’ingiustizia e dalla violenza.

1Adamo conobbe Eva sua moglie, che concepì e partorì Caino e disse: «Ho acquistato un uomo grazie al Signore». 2Poi partorì ancora Abele, suo fratello. Ora Abele era pastore di greggi, mentre Caino era lavoratore del suolo. 3Trascorso del tempo, Caino presentò frutti del suolo come offerta al Signore, 4mentre Abele presentò a sua volta primogeniti del suo gregge e il loro grasso. Il Signore gradì Abele e la sua offerta, 5ma non gradì Caino e la sua offerta. Caino ne fu molto irritato e il suo volto era abbattuto. 6Il Signore disse allora a Caino: «Perché sei irritato e perché è abbattuto il tuo volto? 7Se agisci bene, non dovresti forse tenerlo alto? Ma se non agisci bene, il peccato è accovacciato alla tua porta; verso di te è il suo istinto, e tu lo dominerai».8Caino parlò al fratello Abele. Mentre erano in campagna, Caino alzò la mano contro il fratello Abele e lo uccise. 9Allora il Signore disse a Caino: «Dov'è Abele, tuo fratello?». Egli rispose: «Non lo so. Sono forse io il custode di mio fratello?». 10Riprese: «Che hai fatto? La voce del sangue di tuo fratello grida a me dal suolo! 11Ora sii maledetto, lontano dal suolo che ha aperto la bocca per ricevere il sangue di tuo fratello dalla tua mano. 12Quando lavorerai il suolo, esso non ti darà più i suoi prodotti: ramingo e fuggiasco sarai sulla terra». 13Disse Caino al Signore: «Troppo grande è la mia colpa per ottenere perdono. 14Ecco, tu mi scacci oggi da questo suolo e dovrò nascondermi lontano da te; io sarò ramingo e fuggiasco sulla terra e chiunque mi incontrerà mi ucciderà». 15Ma il Signore gli disse: «Ebbene, chiunque ucciderà Caino subirà la vendetta sette volte!». Il Signore impose a Caino un segno, perché nessuno, incontrandolo, lo colpisse. 16Caino si allontanò dal Signore e abitò nella regione di Nod, a oriente di Eden.

Calendarietto
12 marzo - Incontro in presenza presso la Chiesa Parrocchiale di Cornaredo alle ore 20:30, dal titolo "Gruppo di Ascolto della Parola... con l'Arte" - (a breve locandina)
29 marzo, lunedì - Quarto incontro: Matteo 13, 31-33 + 5, 13-16 (h. 21) [testo]
19 aprile, lunedì - Quinto incontro: Luca 15, 11-32 (h. 21) [testo]
17 maggio, lunedì - Sesto incontro: Luca 13, 1-15 + 13,34-35 (h. 21) [testo]
4, giugno - Incontro in presenza presso la Chiesa Parrocchiale di Cornaredo alle ore 20:30, dal titolo "Gruppo di Ascolto della Parola... con l'Arte" - (a breve locandina)
     
    @ Gruppi di Ascolto    
    @ Parrocchia di Cornaredo        @ Parrocchia di San Pietro    


novembre 2020 (pag. 40892) - invio alla redazione di segnalazioni su questa pagina -
www.comunitasantiapostoli.it/b/b_parola21/d/terif1.asp
 
gr. 20297